Compagnia della Contessa

La Compagnia della Contessa è un gruppo attivo da un quinquennio che ricerca e lavora nel mondo dello spettacolo, particolarmente teatrale.

Ne sono parte alcuni giovani professionisti guidati da Fabrizio Pompei, regista e docente di Storia dello Spettacolo all’Accademia di Belle Arti di Firenze. I componenti sono accomunati dal voler condividere un campo operativo e uno stile metodologico miranti in particolare a realizzare: Spettacoli caratterizzati dall’impiego di giovani artisti e tecnici, per concorrere a sostenere l’ingresso delle nuove generazioni nel mondo del teatro, favorendone la creatività emergente, basandosi prevalentemente su testi di autori viventi e messinscene nel seno della ricerca e della contaminazione dei linguaggi artistici contemporanei (video, installazioni, performance, etc.).

Interventi di formazione e promozione presso il pubblico, attuati anche attraverso rapporti con istituzioni accademiche, istituti scolastici e comunità aziendali, per intercettare e qualificare nuove fasce di spettatori, incrementandone la capacità di fruizione.

La Compagnia, tra le altre cose, ha vinto i bandi del Festival I Cantieri dell’Immaginario nelle edizioni 2016 e 2017, mettendo in scena lo spettacolo Summertime (ispirato a Porgy and Bess di George Gershwin, con la partecipazione dell’attore Massimo Popolizio); nell’edizione successiva ha messo in scena il testo inedito L’Ingegner Gadda alla scoperta dell’Aquila (spettacolo presentato nell’Auditorium del Parco, con la partecipazione di 60 artisti tra musicisti, coristi, cantanti e attori).

Una significativa peculiarità della Compagnia risiede nella formazione degli spettatori: attività già sperimentata con gli incontri Girovagando nel mondo di Gadda, che hanno registrato un’affollata presenza di pubblico e l’apporto di note personalità del mondo del teatro, della musica e dell’informazione, come Ugo Pagliai, José Maria Sciutto, Primo Di Nicola.

La più recente produzione della Compagnia, La Traviata: quella di Dumas e quella di Verdi, è stata presentata in collaborazione con il Teatro Stabile d’Abruzzo nel Festival I Cantieri dell’Immaginario – edizione 2019 e poi ripresa nella stagione invernale 2020.